Notizie Stagione 2012-2013

2013-06-25: C.I. 2013 - Day 5 

Siamo all'ultima giornata di gare per Edoardo. Potevamo raccontare di una giornata deludente, visti i precedenti, e invece fortunatamente ci tocca raccontare di un risultato di prestigio, forse storico, per la nostra società: CAMPIONI ITALIANI DI DOPPIO MASCHILE 4^ CATEGORIA!

Ma prima, poiché ieri dopo l'eliminazione dalla gara di SM4, un po' per la delusione un po' per la stanchezza, avevamo abbandonato la palestra senza aspettare il proseguimento della gara, vogliamo sottolineare che il bravo Rossi Claudio è arrivato in finale. Finale persa, ma comunque risultato importante e riprova del fatto, semmai ce ne fosse bisogno, che l'avversario di Edo era veramente ostico e soprattutto in grande forma. Certo non è una scusante, anzi, facendo i complimenti al giovane atleta, aspettiamo con ansia la prossima occasione per poter riscattare questa sconfitta.

Ma torniamo alla gara di oggi: il DM4. Diciamo subito che la coppia Izzo Michele/Cremente Edoardo si è avvalsa per l'occasione della guida tecnica del valido Ady Gorodetzky coadiuvato dal sottoscritto in veste di porta-e-porgi-bottiglie-dell-acqua (ruolo fondamentale per il rendimento degli atleti).

Il tabellone a eliminazione diretta parte dai 64-esimi di finale dove la nostra coppia, accreditata della testa di serie numero 1, passa il turno con la X accedendo direttamente ai 32-esimi di finale. Vediamo, come di consueto, l'andamento delle partite:

32^F: Partita con Schirò Mirko/De Rosa Antonio
set 1:+-+++++++--+-+-+(11-5)1-0
set 2:++-++-+--+---+-++--++---(11-13)1-1
set 3:+-++-++++++++(11-2)2-1
set 4:-++-+---+++++++-+(11-6)3-1
16^F: Partita con Raggi Simone/Cicuttini Simone
set 1:+-++-+-+--++-++-++(11-7)1-0
set 2:+-+-++-++---+++-++(11-7)2-0
set 3:+-++--++++-++++(11-4)3-0
OF: Partita con Pessione Alessandro/Tocchetti Ivan
set 1:+--+-+--++--+++-+-++(11-9)1-0
set 2:++---+-+----+---(5-11)1-1
set 3:+-++++++-+++-+(11-3)2-1
set 4:--++++----++----++++-+-+++(14-12)3-1
QF: Partita con Pischiutti Massimo/Bertolini Eric
set 1:--++++++-++-+-+-+(11-6)1-0
set 2:----++++++--++++-+(11-7)2-0
set 3:+-+-----+-----(3-11)2-1
set 4:+-+----+--++-+++--+-(9-11)2-2
set 5:++++--+++++--++(11-4)3-2
SF: Partita con Gala Alessandro/Dell'Omo Gianfranco (Vedi)
set 1:+-+--+-+-+-++-+-+++(11-8)1-0
set 2:--++-+-++----+-+--(7-11)1-1
set 3:---+---++-+--++--(6-11)1-2
set 4:-+++++--++-++-++(11-5)2-2
set 5:++++-++++--++-+(11-4)3-2
F: Partita con Zaccone Simone/D'Amico CLaudio (Vedi)
set 1:+-+++++--+++--------(9-11)0-1
set 2:+-+--+--+-++----++-(8-11)0-2
set 3:++-++-+++++++(11-2)1-2
set 4:-++++++-+--+++---+(11-7)2-2
set 5:+++-++-++++-+--+(11-5)3-2

Delle sei partite giocate si può notare come le prime quattro abbiano avuto un andamento più tranquillizzante: sempre in vantaggio e mai a dover inseguire l'avversario. Certo qualche apprensione ce l'ha causata proprio la quarta partita, nella quale dal doppio vantaggio (2-0) subiamo la rimonta dei bravi Pischiutti/Bertolini che si sono riportati in parità con una certa autorità (3-11 il terzo set e parziale di 3-7 nel quarto set). Con altrettanta autorità, però, Edo e Michele hanno chiuso l'incontro con un perentorio 11-4.

Diverso l'andamento della semifinale e della finale. Nella prima, dopo l'iniziale vantaggio per 1-0 i nostri sembrano perdere concentrazione e determinazione cedendo i successivi due set e ritrovandosi a dover inseguire il pareggio per poter continuare a sperare nell'accesso alla finale. Conforta il fatto che il quarto e il quinto set vengono vinti d'autorità: 11-5 e 11-4!

La finale inizia ancor più problematicamente: La coppia avversaria Zaccone/D'Amico, molto più collaudata della nostra poiché appartenenti alla stessa società e quindi con ampie possibilità di allenare i meccanismi di gioco propri degli incontri di doppio, si portano subito sul 2-0 a loro favore. In particolare riescono a portare a casa il primo set, che li vedeva soccombenti per 3-9, infilando una successione di 8 punti di fila: praticamente una mazzata psicologica per i nostri due ragazzi che si ripercuote anche nel secondo set nel quale Michele e Edoardo non riescono a recuperare la loro lucidità di gioco. Tale lucidità viene finalmente recuperata nel terzo set che vincono per 11-2: mazzata psicologica restituita con gli interessi! Da questo momento sembra che nei nostri avversari si sia spenta la luce. Noi sappiamo che a portare l'interruttore su off sono stati Edoardo e Michele con delle giocate impeccabili e con una drastica diminuzione di errori! Gli ultimi due set vengono giocati in scioltezza: il parziale di 10-4 del quarto set e di 10-3 del quinto set, danno più il senso della tranquillità e dell'autorevolezza con cui i nostri hanno condotto il finale di gara.

In definitiva possiamo titolare:

Gorodetzky conduce Cremente/Izzo alla conquista del titolo italiano di Doppio Maschile di 4^ Categoria!

Dopo la premiazione, soddisfatti, ci mettiamo in viaggio per tornare a casa. Durante il viaggio, inevitabilmente, si fa il consuntivo di questi 5 giorni di tennistavolo. La Medaglia d'Oro e il titolo di Campione Italiano, arrivato proprio nel giorno del compleanno del sottoscritto, è un regalo impagabile che mi riempie il cuore di commozione e di orgoglio. Risultati come questi in qualche modo ti ripagano dei continui sacrifici e delle sporadiche amarezze che costellano il quotidiano di tutti i genitori dei ragazzi che praticano sport a livello agonistico. E inevitabilmente il pensiero va anche ai genitori di Michele Izzo, che non conosco, ma che in questo momento stanno certamente provando la mia stessa gioia. Io auguro a me stesso, a tutti i genitori di ragazzi che praticano il tennistavolo, e certamente anche ai genitori di Michele di poter continuare a commuoverci e a gioire per i successi dei nostri figli.

Dopo il pensiero sulla medaglia conquistata, il consuntivo continua con il risultati delle altre gare; mentalmente rivivo i momenti di delusione (sconfitte inattese) ma anche i momenti positivi (le tante vittorie inattese, l'essere arrivati nei primi otto del SM3). Metto tutto sui due piatti dell'ipotetica bilancia delle emozioni e vedo che la bilancia pende decisamente verso il piatto delle soddisfazioni mentre l'altro piatto, quello delle delusioni, si innalza perché il suo contenuto è praticamente senza peso!

Marcello Cremente

2013-06-24: C.I. 2013 - Day 4 

Ed eccoci qui alla quarta giornata di gare per Edoardo. Potevamo raccontare di una giornata memorabile e invece purtroppo ci tocca raccontare praticamente di una disfatta. Alle 11:30 è iniziato il girone di qualificazione di Edo: il girone numero 1, quella della testa di serie numero 1 del torneo. Ed in effetti il girone non ha riservato sorprese, e ci limitiamo quindi riportare, come di consueto, l'andamento delle gare:

GQ: Partita con Capelli Enrico [pos: 1204; pti: 5841]
set 1:--+-++-++-+-+-+++-+(11-8)1-0
set 2:+++++-++++++(11-1)2-0
set 3:+++++--++++-++(11-3)3-0
GQ: Partita con Crivellaro Ernesto [pos: 951; pti: 6456]
set 1:-++--+--+++--+-++++(11-8)1-0
set 2:-+++++-+++-+++(11-3)2-0
set 3:+--+-++-++-++--+++(11-7)3-0

Partita con Lotti Sebastian (6007 in classifica con 1662 punti)

GQ: Partita con Lotti Sebastian [pos: 6007; pti: 1662]
set 1:++-++-+-++++++(11-3)1-0
set 2:+--+----+++++++++(11-6)2-0
set 3:-+++++-++-+-+-+-+(11-6)3-0

Il girone finisce verso le 13:00. La fase a eliminazione diretta è prevista per le 16:55. C'è tutto il tempo di fare un pranzo adeguato, ritornare sui campi da riscaldamento e tenere caldi i muscoli in attesa di sapere quale sarà il primo avversario. L'affissione dei tabelloni ci dice che Edoardo dovrà giocare alle 18:10 con il vincente tra Rossi Claudio e Gècchele Paolo. Seguiamo l'incontro tra questi due atleti per scoprire che dovremo vedercela con Rossi Claudio (663 in classifica con 7428 punti). La partita si presenta ostica. I precedenti incontri ci raccontano di una vittoria ciascuno: 3-2 per Edo (in SMA il 22/10/2011) e 3-2 per Claudio (in SMA il 26/01/2013). L'ultima partita però è quella con un ricordo più vivido ed anche più bruciante maturata al Torneo Nazionale Giovanile di Torino. Essendo anche più recente essa rappresenta, dal punto di vista psicologico, un vantaggio per Claudio e uno svantaggio per Edoardo, il quale sente anche il peso e la responsabilità di essere la testa di serie numero 1: quello che viene fuori è una partita giocata con spavalderia da Claudio, che ha tutto da guadagnare da questo incontro, e giocata invece in modo teso da Edoardo. Ecco l'andamento della partita:

1T: Partita con Rossi Claudio [pos: 663; pti: 7428]
set 1:---++-+--+++--+---(7-11)0-1
set 2:+-+--+++++-+++----+(11-8)1-1
set 3:--+---+++-+--+---(6-11)1-2
set 4:+-+-+-+-+--+-+--++++(11-9)2-2
set 5:+--+-+-++----++--++-(9-11)2-3

Come si evince dai parziali Edoardo, a parte il 2^ set, nel quale dopo un 2-3 iniziale riesce a portarsi sul 7-3, e poi sul 10-4 (per chiudere comunque dopo aver perso 4 punti di fila arrivando a un preoccupante 10-8), a parte il 2^ set dicevamo, si è sempre trovato nella condizione di dover inseguire l'avversario. Anche il 4^ set vinto, prima di chiuderlo in suo favore 11-9 si trovava sotto di due punti a 7-9. Anche in questo caso, come nella partita persa ieri contro Daniele Pinto, Edoardo ha mostrato una carenza nella risposta al servizio, prontamente sfruttata dal suo avversario. Nel 5^ set, sul 8-10, Edoardo riesce a rimontare fino a 9-10, ma l'ultimo e decisivo punto l'ha perso sbagliando la risposta al servizio. Probabilmente questo potrà essere argomento di discussione con il suo allenatore quando ritorneremo in palestra.

Domani ci aspetta l'ultima giornata di gare, il DM4, in coppia con Michele Izzo. Anche qui i due ragazzi partono come teste di serie numero 1 della gara ma, visti i precedenti, non ci facciamo nessuna illusione tanto più che anche Michele, testa di serie numero 10 del SM4 non sembra in gran forma, avendo perso una partita nel girone e essendo stato eliminato anche lui nei 64-esimi di finale.

Appuntamento a domani per il resoconto dell'ultima giornata.

2013-06-23: C.I. 2013 - Day 3 

C'eravamo lasciati ieri con Edoardo che si era guadagnato l'accesso ai 16-esimi di finale; oggi continua la gara e, sempre con l'apporto tecnico di Massimo Cattoni in panchina, Edo si accinge ad affrontare Campitelli Mattia (147 in classifica con 10287 punti). Sulla carta la partita è molto difficile; occorre una vittoria inattesa che porterebbe in dote un bottino di punti utili per scalare la classifica e ritrovarsi l'anno prossimo in buona posizione. Alla fine il campo decreta un 3-2 in favore di Edoardo. Questo l'andamento della partita:

16^F: Partita con Campitelli Mattia [pos: 147; pti: 10287]
set 1+---+-+-----++--(5-11)
set 2+-+-++-+-+----+-++++(11-9)
set 3-++-++--+----+--+-(7-11)
set 4-++--+++--+-+++++(11-6)
set 5+-++++-++++++(11-2)

Vittoria inattesa quindi per Edoardo, un buon bottino di punti in ottica classifica e il passi per gli ottavi di finale dove lo aspetta Roncolato Fabio (148 in classifica con 10272 punti).

Per una strana coincidenza, dopo aver incontrato l'atleta in posizione 147 Edoardo deve incontrare adesso l'atleta nella posizione immediatamente successiva, cioè 148. Se tanto mi dà tanto, si prevede un'altra battaglia al 5^ set, con relativo patema da parte mia. E invece il campo assegna un 3-0 in favore di Edoardo. Questo l'andamento della partita:

OF: Partita con Roncolato Fabio [pos: 148; pti: 10272]
set 1+-+--++-++++---+++(11-7)
set 2--++--++++-+---++-+-++(12-10)
set 3-++++++-+--+-+++(11-5)

E con questa convincente vittoria siamo nei quarti di finale, vale a dire nei migliori otto giocatori del torneo. Direi che questo è già di per sé un ottimo risultato, ma si sa che l'appetito vien mangiando, per cui diamo un'occhiata al tabellone e chi c'è? Daniele Pinto (65 in classifica con 11758 punti) testa di serie numero 1 del torneo! I precedenti tra i due atleti sono nettamente a favore di Pinto: 3-0 (in SMR-TOP8 il 27/11/2010) e 3-0 (in SMA-TOP8 il 24/11/2012). Hmmm mi sa che comincerà la dieta... altro che appetito! E infatti ecco l'andamento della gara:

QF: Partita con Pinto Daniele [pos: 65; pti: 11758]
set 1+-+-+----++----+-(6-11)
set 2-+----+------(2-11)
set 3-+--++-+++---+--+-++--(10-12)

Personalmente non speravo nella vittoria, anche se, come dicevano i latini, Spes ultima dea; tuttavia rimango un po' perplesso dall'andamento dei primi due set. Una caterva di errori, soprattutto in risposta al servizio, hanno determinato un risultato così penalizzante. Certamente bravo a Daniele che risulterà alla fine Campione Italiano di 3^ Categoria 2013!

In conclusione una gara abbastanza soddisfacente. Posizionarsi nei primi 8 in una gara in cui hanno partecipato 315 atleti è un risultato più che lusinghiero considerato che, fra i 315 partecipanti Edo era 86-esimo.

Nella giornata di oggi si sono anche disputate le gare DM3 e DX3 di cui daremo conto tra breve.

Nella gara DM3 la coppia Puppo-Cremente passa con la X la fase dei 64-esimi di finale e giocano direttamente i 32-esimi contro la coppia Chiarella Matteo/Giuliani Simone contro i quali si impongono per 3-1 (-5, 6, 7, 9) accedendo quindi ai 16-esimi di finale. Qui il tabellone contrappone loro la coppia Franco Roberto/Scolari Adriano. In questo caso il passaggio agli ottavi di finale è un po' più faticoso. I nostri vincono infatti per 3-2 (6, -9, -9, 8, 7). Negli ottavi di finale incontrano la coppia Bianchin Samuele/Ragazzo Pierangelo con i quali ingaggiano una battaglia che più volte è sembrata volgersi a favore dei nostri ma che alla fine a visto prevalere la coppia avversaria per 2-3 (-5, 9, -8, 9, 13). I nostri si erano portati in vantaggio per ben 2 volte (1-0, e poi 2-1) e nel 4^ set, quello che avrebbe chiuso i giochi, erano andati in vantaggio per 6-2 ma alla fine gli avversari sono riusciti a pareggiare 2-2. Poco male! Confidiamo allora nel 5^ set, nel quale i nostri sembravano partiti con grande concentrazione arrivando fino al parziale di 6-1 a favore. E poi... si sono lasciati rimontare arrivando ai vantaggi dove per ben due volte abbiamo avuto la palla del match point, sempre annullata dagli avversari che alla fine di impongono 15-13! Un vero peccato. Per la cronaca Campioni Italiani di Doppio Maschile 3^ Categoria sono la coppia Pinto Daniele/Cardea Marcello.

Infine la gara DX3, che vedeva la coppia Cremente Edoardo/De Lucchi Maura ha superato un turno, senza giocare, per rinuncia degli avversari. Il turno successivo li vedeva affrontare Mosconi Nicole/Virgile Eymard contro i quali hanno disputato un incontro onorevole costellato da qualche errore di troppo da parte di entrambi i componenti. L'incontro è finito 3-2 per gli avversari con un piccolo rammarico per un 5^ set nel quale eravamo avanti 7-4 quando un time-out opportunamente chiamato dagli avversari ha rotto l'incantesimo e ha permesso loro di rimontare e concludere 14-12 in loro favore.

Appuntamento a domani con la gara SM4, che per la verità è già iniziata oggi, ma che vede il girone di Edoardo, il girone numero 1, disputarsi domani alle 11:30. Il girone è così composto:

  1. Cremente Edoardo
  2. Crivellaro Ernesto
  3. Capelli Enrico
  4. Lotti Sebastian
2013-06-22: C.I. 2013 - Day 2 

Oggi è il giorno della gara SM3. Gli incontri, il cui inizio era previsto per le 11:05, sono iniziati in orario. Edoardo ha giocato nel girone numero 73, la cui composizione è stata data ieri (vedi la notizia C.I. 2013 - Day 1). Con l'apporto tecnico di Massimo Cattoni in panchina, Edoardo, testa di serie numero 2 del girone, gioca la sua prima partita contro la numero 4 Descovich Andrea (782 in classifica con 6984 punti). Edoardo vince 3-1 (11-9, 11-6, 6-11, 11,4). Il set ceduto mostra che Edoardo, nonostante la buona mezz'ora di riscaldamento, non è ancora del tutto caldo. Per tale motivo, la partita successiva contro la 1 del girone Andreani Alberto (223 in classifica con 9555 punti) mette un po' di apprensione in chi vi scrive. Questo l'andamento della partita:

GQ: Partita con Andreani Alberto [pos: 223; pti: 9555]
set 1--++++++++--+-++(11-5)
set 2++-+-+---+++++++(11-5)
set 3+-++--+-++---++--+-+--++(13-11)

Il 3-0 che il nostro atleta infligge ad Andreani fa ben sperare per il prosieguo della giornata. Da segnalare che gli scontri diretti tra i due atleti erano in assoluta parità con un 3-2 a favore di Cremente (in C1/H il 03/12/2011) e un 3-2 in favore di Andreani (in C1/H il 14/04/2012).

L'ultima partita del girone è stata la più sofferta. L'avversario, Capelletti Carlo (429 in classifica con 8301 punti) aveva, statisticamente parlando, i favori del pronostico poiché nei due precedenti incontri aveva sempre vinto contro Edoardo: 3-1 (in SM4 il 07/01/2012) e 3-0 (in SMT600 il 05/01/2013). Questo l'andamento della partita odierna:

GQ: Partita con Capelletti Carlo [pos: 429; pti: 8301]
set 1+--+-+--+++++-++-+(11-7)
set 2+----+--++--+---(5-11)
set 3--++------+---(3-11)
set 4+-++-+-+++----+--+++(11-9)
set 5+-+-+--+-+++-+++-+(11-7)

I tre positivi assegnano ad Edoardo il primo posto nel girone.

Occorre aspettare la fine di tutti i gironi prima che venga esposto il tabellone ad eliminazione diretta (da 256), nel quale Edoardo salta il preturno con la X e gioca direttamente i 64-esimi di finale dove trova come avversario Serpe Andrea (189 in classifica con 9828 punti), avversario esperto tutt'altro che facile. Questo l'andamento della partita:

64^F: Partita con Serpe Andrea [pos: 189; pti: 9828]
set 1----++-++--+---+-(6-11)
set 2----+---+--++-+-(5-11)
set 3-+++-----+++-+++-+-+(11-9)
set 4-++-+++-++---+++-+(11-7)
set 5--++-++++--+--++--++(11-9)

Come si vede dai parziali è stata una partita nella quale Edoardo ha rischiato tantissimo; il suo accompagnatore in panchina, Massimo Cattoni, alla fine ha commentato dicendo che "siamo scampati da un treno in corsa". Ad ogni modo il 3-2 ci porta direttamente nei 32-esimi di finale.

Alle 22:30 inizia, (con 40 minuti di ritardo) la partita di Edo. Il tabellone gli oppone Guidi Andrea (326 in classifica con 8892 punti). La carta dice che Edoardo dovrebbe vincere. Ecco l'andamento della gara:

32^F: Partita con Guidi Andrea [pos: 326; pti: 8892]
set 1+++++----+++-+-+-+(11-7)
set 2++++-+-++-++-++(11-4)
set 3+++++-++--+-+-+-+(11-6)

I parziali parlano di un Edoardo straripante in questa partita ed in effetti ha giocato veramente bene non concedendo spazio né speranze al suo avversario: i parziali di 5-0, 4-0, 5-0 dell'inizio dei set hanno letteralmente tagliato le gambe al suo avversario.

Visto il ritardo accumulato, il giudice arbitro responsabile ha deciso di rimandare a domani lo svolgimento dei 16-esimi di finale. Il tabellone oppone a Edoardo, per questa fase, Campitelli Mattia (147 della classifica con 10287 punti). Incrociando le dita diamo appuntamento a domani.

2013-06-21: C.I. 2013 - Day 1 

Pronti, via! La prima giornata di gare è andata. Nella gara SM2, Edoardo Cremente ha iniziato il suo girone incontrando la testa di serie numero 1, Roberto Negro. L'incontro è finito come doveva, visto l'enorme divario in classica (13 contro 248), Tuttavia Edoardo riesce, dopo un prevedibile 1-0 per Negro a riportare la partita in parità 1-1. Il terzo set è stato quello decisivo, quello che avrebbe potuto cambiare la storia... Infatti Edoardo si è trovato in vantaggio sul 10-9 ed ha sbagliato una facile schiacciata che lo avrebbe visto portarsi in vantaggio. E invece... 2-1 per Negro e definitivo 3-1. Partita giocata bene a tratti distratto.

La delusione più cocente arriva invece dalla partita con la 4 del girone, quel tale Scotti Daniele (407 in classifica) che ai recenti campionati italiani giovanili, insieme al suo compagno Nicholas Frigiolini batterono in semifinale la coppia Puppo-Cremente frantumando i sogni di una medaglia di colore più pregiata. La partita è iniziata decisamente male: Daniele si è portato in vantaggio di 2-0. Edoardo ha poi cominciato a giocare meglio recuperando un set e portandosi 10-8 nel quarto. Ma dal quel momento prima un punto su retina, 10-9 e poi il pareggio, 10-10. La partita finisce 10-12 Per Scotti che porta a casa il secondo risultato positivo in girone che gli garantisce il passaggio del turno.

L'ultima partita, con la 2 del girone, quel Federico Viterbo (139 in classifica) che nella passata stagione aveva incontrato per ben tre volte Edoardo portando sempre a casa il risultato, è stata per Edoardo motivo di parziale riscatto. Infatti, per la prima volta riesce a batterlo, sebbene di misura, 3-2.

Nella gara DM2, il duo Puppo-Cremente ha superato un turno ma si è poi fermato contro Seretti-Zuanigh.

2013-06-20: C.I. 2013 - Day 0 

Domani iniziano le gare del Campionato Italiano di tennistavolo, edizione 2013. Poiché siamo già a Riva del Garda tenteremo di dare conto dell'andamento delle gare di Edoardo Cremente con una sorta di diario giornaliero. Ok, l'idea non è così originale! Inoltre i risultati si sapranno, praticamente in diretta, grazie al portale risultati della F.I.Te.T. e alle dirette in streaming offerte sempre da mamma federazione. Ma quello che da quelle fonti non si può evincere sono le impressioni, gli stati d'animo, le rabbie (in caso di sconfitta) e le gioie (in caso di vittoria) proprie del dopo partita. Cercheremo di raccontare questo, senza nessuna pretesa di riuscirci. Ci limitiamo a dare il resoconto del solo atleta minorenne poiché, in quanto tale è seguito da chi scrive come accompagnatore. Chiedo anticipatamente scusa agli altri due atleti, Bongini Andrea e Falcucci Gianmaria per non saper dar conto delle loro gare!

Come si sa, i primi due giorni di gara saranno giocate in 4 palestre diverse convenzionalmente indicate con A (9 tavoli), B (6 tavoli), C (10 tavoli) e D (9 tavoli). I motivi di questo disagio sono spiegati in un comunicato della federazione visibile nel portale risultati.

Nella gara SM2, la prima ad iniziare, Edoardo Cremente è stato inserito nel girone numero 3 (inizio 11:30 nella palesta B) che è così composto:

  1. Negro Roberto
  2. Viterbo Federico
  3. Cremente Edoardo
  4. Scotti Daniele

A domani per il commento delle gare.

2013-06-12: CAMPIONATI ITALIANI DI CATEGORIA 

Si sono chiuse oggi le iscrizioni ai campionati italiani di categoria (2^, 3^, 4^, 5^ e Veterani) che si terrano a Riva del Garda (TN) dal prossimo 21 giugno 2013 al 30 giugno 2013.

Il T.T. Club La Spezia A.S.D. partecipa all'evento con i suoi atleti di punta. Bongini Andrea, Falcucci Gianmaria e Cremente Edoardo. Una punta di rammarico per il forfait dato da Cattoni Massimo costretto a rinunciare a causa di problemi fisici in via di risoluzione ma che purtroppo non gli consentono di partecipare a questo appuntamento tanto atteso. Siamo sicuri che Massimo avrebbe potuto dire la sua nella gara di singolare 2^ categoria (SM2) visto il livello di gioco espresso nel campionato di serie A2 appena terminato.

Queste le gare a cui partecipano i nostri atleti:

2^ Cat. 3^ Cat. 4^ Cat.
Atleta SM2 DM2 SM3 DM3 DX3 SM4 DM4
Bongini Andreaxx
Falcucci Gianmariaxx
Cremente Edoardoxxxxxxx

Questa la composizione dei vari doppi:

DM2: Falcucci Gianmaria-Bongini Andrea
DM2: Cremente Edoardo-Puppo Enrico (A.D. T.T. Genova)
DM3: Cremente Edoardo-Puppo Enrico (A.D. T.T. Genova)
DX3: Cremente Edoardo-De Lucchi Maura (T.T.ATHLETIC CLUB A.D.)
DM4: Cremente Edoardo-Izzo Michele (A.S.D.-C.N. MUGNANO STET)

L'atleta Cremente Edoardo (4^ categoria a inizio anno in posizione 533, e attualmente 3^ categoria in posizione 248) ha chiesto e ottenuto dal Settore Agonistico della F.I.Te.T la wild card per poter partecipare alla gara di singolare 2^ categoria. Dopo la partecipazione ai Campionati Italiani Assoluti, tenutisi nella stessa location lo scorso 25 maggio 2013, Edoardo ha ancora la possibilità di confrontarsi con i migliori pongisti italiani e di arricchire quindi il suo bagaglio di esperienze.

D'altra parte, non si può glissare su un dato di fatto molto importante. Proprio in virtù della sua posizione di classifica di inizio stagione, Edoardo può partecipare anche alle gare di 4^ categoria. Nel SM4 egli è accreditato della testa di serie n. 1. Sarebbe quindi lecito aspettarsi un risultato di prestigio. Tuttavia la cosa non è così semplice quanto sembra. Siamo tutti consapevoli che il timore di non riuscire a rispettare le legittime aspettative che si creano quando si hanno i favori del pronostico, può essere motivo di una forte pressione psicologica che è - forse - l'avversario più temibile da affrontare. La sua partita più difficile Edoardo dovrà giocarla contro se stesso! Tuttavia la chiave per superare questa difficoltà c'è: per quest'anno quello che c'era da dimostrare è stato dimostrato; adesso occorre giocare solo per il proprio divertimento!

Ecco quindi che il presidente della società, Michele Bertolotti, e il tecnico della società, Michele Rossi, nell'augurare a tutti e tre gli atleti, Andrea Bongini, Gianmaria Falcucci e Cremente Edoardo, un buon Campionato Italiano, augurano in particolare al giovane atleta di disputare le sue gare cercando di affrontarle con la giusta concentrazione, ma soprattutto con la giusta serenità.

Un grosso IN BOCCA AL LUPO ai nostri atleti!

2013-06-08: TORNEO DI FINE STAGIONE (finale) 

Si è svolta ieri, come da programma, la fase finale del 1° TORNEO DI FINE STAGIONE, organizzato dal T.T. Club La Spezia A.S.D.

I due organizzatori, Andrea Foce e Sergio Perfigli si sono detti molto soddisfatti dell'andamento dell'intera manifestazione, e della calorosa accoglienza dell'iniziativa da parte di tutti i partecipanti al torneo. Foce e Perfigli si sono dichiarati particolarmente soddisfatti della collaborazione riscontrata da parte di tutti e desiderano ringraziare in particolare Edoardo Cremente e Franco Di Palma che hanno gestito con impeccabile competenza il tavolo della giuria garantendo un ordinato svolgimento delle gare. Infine, nel ringraziare tutti gli atleti e tutti coloro che, a vario titolo, hanno dato una mano alla riuscita di questa prima edizione del torneo Foce e Perfigli hanno dato appuntamento alla fine della prossima stagione agonistica per la seconda edizione di questa manifestazione.

Questa seconda fase ha visto in campo i 12 atleti che si erano conquistati la qualificazione nelle fasi precedenti. I favori del pronostico vedevano le prime 4 teste di serie (nell'ordine: Perfigli, Biagioni, Musella e Palomba) proiettati verso la disputa delle semifinali.

Questo pronostico è stato mantenuto nel girone 1 dove Perfigli (con 5 vittorie su 5) e Palomba (con 4 vittorie su 5) si piazzano al primo e secondo posto del girone conquistando il diritto a disputare le semifinali. Tuttavia Perfigli ha dovuto faticare non poco per garantirsi il primo posto del girone. In diverse occasioni ha dovuto tirar fuori la grinta che lo caratterizza per rimettere nella giusta carreggiata l'incontro. Egli stesso ha dichiarato di aver temuto l'efficacia di gioco espressa da Paita nel primo set, che fortunatamente per lui, non ha trovato continuità nel prosieguo dell'incontro; ha detto inoltre di aver molto temuto il gioco di Cremente che lo aveva messo sotto di due set ed era in vantaggio 4-0 nel terzo e decisivo set. L'incontro è finito 3-2 per Perfigli. Quelli contro Paita e Cremente sono gli unici set che Perfigli ha concesso nel girone ai suoi avversari.

Nel girone 2, invece, un Calugaru in gran forma si è dimostrato il vero outsider del torneo piazzandosi al primo posto con 4 vittorie su 5: perde con Apeddu (1-3) ma vince con Biagioni (3-2) e Musella (3-2). L'ultimo posto disponibile è andato a Musella che ha conseguito anche lui 4 vittorie su 5. Ha vinto 3-2 / 12-10 al quinto la partita decisiva contro Biagioni, ma lo scontro diretto lo vede soccombente rispetto a Calugaru.

Non sono mancati momenti di spettacolo, e in particolare va menzionato un magnifico punto conquistato da Gargiulo, in difesa alta, contro Perfigli, nel ruolo di attaccante, che ha strappato l'applauso dell'intera palestra.

I risultati completi delle partite dei due gironi sono visionabili qui.

Il verdetto finale vede Perfigli vincitore del torneo: in semifinale ha dovuto, ancora una volta, rimediare ad una situazione che sembrava compromessa: sotto di 2 set contro Musella ha rimontato e vinto per 3-2; in finale batte Palomba 3-0. Quest'ultimo si è conquistato il diritto alla finale battendo 3-0 un appagato Calugaru, il quale perde 0-3 anche la finalina per il terzo posto che va quindi a Musella. La classifica finale vede quindi:

  1. Perfigli Sergio
  2. Palomba Roberto
  3. Musella Michele
  4. Calugaru Paul Sebastian

I risultati completi del tabellone finale sono visionabili qui.

2013-05-31: TORNEO DI FINE STAGIONE (rettifica) 

Si comunica che per improrogabili impegni extra-sportivi, gli atleti Menconi Paolo e Giannoni Claudio, ammessi alla fase finale del 1° TORNEO DI FINE STAGIONE non potranno essere presenti. Vista la rinuncia, al loro posto vengono ammessi gli atleti Paita Giordano (al posto di Menconi Paolo) e Agrillo Alessandro (al posto di Giannoni Claudio). Gli atleti ripescati sono coloro che nella fase dei 4° di finale della fase di ripescaggio erano stati eliminati dei due atleti rinunciatari.

Si ricorda che la fase finale si giocherà il 7 giugno 2013 e a questo link è possibile vedere la composizione dei gironi modificata come da presente annuncio.

2013-05-30: TORNEO DI FINE STAGIONE 

Il T.T. Club La Spezia A.S.D., nelle persone degli infaticabili Andrea Foce e Sergio Perfigli, ha organizzato il 1° TORNEO DI FINE STAGIONE tenuto presso la palestra della scuola media di Santo Stefano di Magra. La manifestazione, che nelle intenzioni dei due organizzatori dovrà diventare un appuntamento fisso di ogni fine stagione, ha lo scopo di dare a tutti i tesserati, e non, un'ulteriore occasione di gioco in un clima di allegria e divertimento.

Il regolamento del torneo prevede infatti la libera partecipazione anche dei semplici amatori non tesserati che hanno così la possibilità di confrontarsi e misurarsi con gli atleti di pari categoria che durante l'anno hanno affrontato gli impegni agonistici.

Altra caratteristica inusuale per chi è abituato ai soliti tornei del circuito ufficiale, è la formula che è stata studiata per fare giocare tante partite a tutti.

Si è partiti con 4 gironi all'italiana di 6 atleti (ogni atleta ha quindi giocato 5 partite nel proprio girone di qualificazione): i primi due classificati di ogni girone passano di diritto alla fase finale mentre i 4 esclusi di ogni girone, partecipano ad un torneo di ripescaggio.

I 16 atleti esclusi dai gironi di qualificazione vengono inseriti in una tabellone a eliminazione diretta nel quale i 4 semifinalisti vengono ripescati per la fase finale (ogni giocatore gioca ancora da un minimo di 1 partita fino a un massimo di 4 partite);

La fase finale del torneo prevede quindi la partecipazione di 12 atleti selezionati con i criteri anzidetti. Questi vengono distribuiti ancora su due gironi da 6 atleti (giocando ancora 5 partite ciascuno). I primi due classificati di ogni girone si contenderanno il titolo in un tabellone a eliminazione diretta in cui i primi classificati incontrano i secondi classificati dell'altro girone e i vincitori delle due semifinali si scontrano per il titolo finale (in definitiva ancora 1 o 2 partite da giocare).

La prima fase del torneo si è svolta nei giorni 10 maggio 2013 (gironi 2 e 3) e il 17 maggio 2013 (gironi 1 e 4). Al seguente link è possibile prendere visione dei risultati di questa fase.

La seconda fase, quella del ripescaggio, è stata giocata il 24 maggio 2013 e a questo link è possibile visionarne i risultati.

La fase finale si giocherà il 7 giugno 2013 e a questo link è già possibile vedere la composizione dei gironi.

2013-05-29: Cremente Edoardo agli Assoluti Italiani 
Lo scorso 25 maggio 2013 Cremente Edoardo a Riva del Garda (TN), ha affrontato per la prima volta, grazie alla wild card offerta dalla FITeT ai primi 10 promettenti giovani cat. ALLIEVI, l'impegnativa gara del Campionato Italiano Assoluto.

I suoi incontri sono iniziati alle 11:30 al tavolo 8 girone 4.

Sabatino Daniele (n° 21 Class. Naz.), Marcato Luca (n° 48 Class. Naz.), Lucesoli Francesco (n° 4 Class. Naz.) sono stati i suoi avversari.

Questi i risultati:

Incontri girone 4Risultati
SABATINO DANIELECREMENTE EDOARDO3-012-10, 11-9, 11-4
MARCATO LUCACREMENTE EDOARDO3-011-7, 11-8, 11-8
LUCESOLI FRANCESCOCREMENTE EDOARDO3-011-6, 11-7, 11-6

Secondo il parere del tecnico accompagnatore Rossi Michele, Cremente per nulla intimorito dalla posizione alta in classifica degli avversari, disputa con fredda lucidità e determinazione tutte le gare; l'essersi portato in vantaggio in alcuni set, la spettacolarità degli scambi e i risultati lo dimostrano: tre sconfitte ma con poco scarto di punti.

La positiva esperienza ha dimostrato che tatticamente e a livello di gioco è stato competitivo; qualche errore di troppo e le malizie che si acquisiscono col tempo sono le cause che hanno consentito ai suoi contendenti di strappargli la vittoria.

2013-05-24: Iscrizione Campionati Regionali 

Il G.S. TT Bordighera 1948 A.D. organizza i 66^ Campionati Regionali Assoluti - Memorial "Luciano Noel Winderling", che si terranno Domenica 2 Giugno 2013 presso la palestra Conrieri, Via Pelloux, Bordighera.

Programma gare

  • Ore 08:30 Apertura impianto
  • Ore 09:00 SM4 Singolare Maschile IV ctg (€ 7,00)
  • Ore 11:00 SM5 Singolare Maschile V ctg (€ 7,00)
  • Ore 11:00 SF5 Singolo Femminile V ctg (€ 7,00)
  • Ore 13:00 DMA Doppio Maschile Assoluto (€ 10,00)
  • Ore 13:00 DFA Doppio Femminile Assoluto (€ 10,00)
  • Ore 14:30 SF Singolare Femminile II (€ 7,00)
  • Ore 15:30 SMA Singolare Maschile II (€ 7,00)

Termine per le iscrizioni: entro le ore 23,59 di MERCOLEDI' 29 maggio

Tuttavia, come si legge sul sito del Comitato Regionale, il termine delle iscrizioni è stato prorogato fino ore 20,00 di VENERDI' 31 maggio

Informazioni telefoniche:

  • Mario Preti 347-4733993
  • Stefano Raimondo 349-0094219

2013-05-20: Michele Rossi si racconta 

Estratto da un'intervista che il nostro coach ha rilasciato a Roberto Vai e pubblicata qui.

Sollecitato dalle domande poste dall'intervistatore Michele Rossi così si racconta:

La passione per il tennis tavolo nacque circa 37 anni fa in un piccolo cortile del mio quartiere grazie ad un tavolo costruito dal padre di uno dei miei amici. Io e altri 4 ragazzi fondammo, stimolati dal G.S. Bolano, la Società del T.T. Montepertico che si sciolse dopo un paio di anni perché non supportata dall’aiuto di nessun adulto, smisi di giocare perché a quel tempo nella mia città non esistevano società di T.T., ma la voglia per questo gioco è come se ti lasciasse un segno, rimane dentro di te aspettando paziente il momento per riemergere, infatti recatomi a Milano per studi frequentai il Vigorelli per un anno circa, in seguito riappesi la racchetta al chiodo a causa degli studi stessi ed altri motivi che mi assorbirono tempo ed energie.

Nell’83 nacque Laura, mia figlia, che all’età di 10 anni fu notata dal maestro delle elementari, il quale, nei campionati studenteschi l’accompagnò nella fase provinciale e regionale con discreto successo. Come fare a star fermi? Ci siamo iscritti entrambi all’allora A.S. Santo Stefano Magra, piazzatasi ottava ai primi campionati italiani giovanili, presi coscienza (visto che il centro di alta specializzazione di Genova era concentrato su ben altre potenzialità) che per farla crescere non bastavano più gli allenamenti in palestra con Biggio Tiziano, Mazziotta Raffaele e Perfigli Sergio (verso i quali nutro profonda riconoscenza).

Cominciai così ad accompagnarla a Parma, Livorno e a Senigallia, organizzando con successo anche stages a la Spezia.

Ti puoi immaginare come questo periodo fu molto importante: per la società che ebbe l’opportunità di conoscere grandi giocatori e tecnici, infatti gli altri ragazzi, coetanei di Laura, mi accompagnarono spesso nelle trasferte e parteciparono con soddisfazione agli stages e per me che non persi una virgola di come e in che modo operavano per formare un giocatore di Tennis Tavolo dedicandomi quindi non solo ad allenare con più esperienza ma anche a coprire il delicato compito del tecnico in panchina.

Nel 99, Laura smette di giocare, col miglior risultato ottenuto ai campionati italiani giovanili del 97 conquistando nel doppio misto insieme a G.B. Casaschi la medaglia di bronzo, persero in semifinale da Tomasi/Stefanova.

Dal 99 ad oggi io sto continuando ad allenare giovani e adulti nella società di appartenenza [...]

Altra esperienza che mi ha sicuramente affinato è stata quella di rappresentare nel 2009 il progetto giovani Liguria come tecnico regionale, anzi approfitto dell’occasione per ringraziare tutti quelli che hanno deciso coprissi quella carica. Nei riguardi di una persona poi, che conosciamo entrambi (Matteo Quarantelli, ndr), sono particolarmente grato.

Dopo questo escursus nella sua memoria più remota, Michele Rossi tratteggia la sua attuale attività raccontando quanto tesserati aveva la società all'epoca dell'intervista, a quali campionati regionali e nazionali erano impegnate le varie squadre e ponendo soprattutto l'accento sulla sua attività di coach del settore giovanile, sciorinando, orgoglioso, i numeri dei tanti ragazzini e ragazzine che in quel periodo frequentavano la palestra.

Interrogato circa il suo personale impegno in palestra così risponde Michele:

[vado in palestra] 3 volte la settimana dalle 16,30 fino alle 21,30 circa, spesso anche di più, dipende da quanto reggo, dal tipo di allenamento, se ho potuto contare su sparring o meno, può capitare di tirare top spin per allenare i block, in quel caso arrivo a sera che sono da raccogliere, come si dice, col cucchiaino.

La domanda successiva era molto precisa e riguardava, inevitabilmente il materiale umano su cui stava lavorando: "Hai dei giovani che potrebbero diventare molto bravi?". Ecco come si esprime il coach sull'argomento:

Credo di si, sui 2 promozionali, Leonardo Cattoni 2002 e Palomba Giacomo 2003, confido molto. Cremente Edoardo 1998, già impegnato a livello nazionale con risultati discreti, potrebbe a mio avviso migliorare ancora molto, ma chi può dirlo? Il condizionale qui è d’obbligo, sono troppe le variabili e i fattori che concorrono a portare un giovane atleta ad un livello competitivo nazionale, ad un’educazione e disciplina sportiva ottimale: ambiente familiare, ambiente ed impegni scolastici, extrascolastici, la palestra, gli stati d’animo ecc ecc. Diciamo che per i bimbi il divertimento deve essere alla base, ma anche questo farlo coincidere con certi tipi di allenamento è difficile pur usando stratagemmi che più o meno tutti conosciamo.

Il coach ricorda poi le sue maggiori soddisfazioni avute nella veste di allenatore:

Non riesco ad individuarne una in particolare, sono diverse e tutte importanti, vanno dalla mia partecipazione come tecnico di Daniele Giangravè nel progetto giovani Liguria e ovviamente ai suoi risultati conseguiti (3° class. Campionati giovanili 2008), alla partecipazione come tecnico regionale dello stesso progetto giovani nel 2009, al 3° posto di Giacomo Perfigli ai Campionati Paraolimipici Giaveno(TO) 4/6 Marzo 2010 e al titolo di campione regionale 2010 categoria ragazzi di Cremente Edoardo, ma ora che ci penso forse la mia soddisfazione più grande è quella di vedere in ogni giocatore, miglioramenti progressivi, constatare con soddisfazione appunto che un colpo o un movimento eseguito con difficoltà, col nostro impegno, si trasforma progressivamente.

È meglio allenare o giocare? Questa in sintesi la successiva domanda che Roberto Vai poneva a Michele Rossi, e questa la risposta:

Secondo me non è possibile paragonare la soddisfazione del gioco con quella di allenatore. Personalmente ho smesso di giocare e tranne qualche partita fatta più per necessità che per piacere mio, mi dedico solo agli allenamenti, ma ti ripeto questo è un parere personale di un 53enne. Posso farti una confidenza, ho smesso di giocare quando mi sono accorto che non mi interessava più vincere, credo però sia una scusa. L’emozione di un incontro, la tensione emotiva, l’applicazione di una concentrazione costante, l’adrenalina che produci e il controllo che devi assumere di tutto questo, è impareggiabile se poi è coronato da una vittoria è fantastico.

L’esperienza di giocatore è comunque necessaria a un buon allenatore, provare in prima persona per poter trasmettere una corretta educazione sportiva. In questa attività devo forse ringraziare anche il fatto di lavorare come insegnante, questo credo mi agevoli nel trasferire concetti in maniera semplice e con esempi efficaci senza perdermi in spiegazioni prolisse spesso inutili e confusionarie e devo ammettere che sia a scuola che in palestra, quando raggiungo degli obbiettivi, provo soddisfazione.

Per quello appena detto credo sia difficile consigliare ad un qualunque appassionato sportivo di praticare l’attività di allenatore che è un impegno misto a dote e gratificazione propria, che l’individuo deve percepire, praticarlo con passione e dedizione. Io stesso non ho deciso un giorno di fare l’allenatore o perché qualche compagno me lo ha consigliato, l’inizio della mia storia te lo spiega.

Sono invece convinto che ogni società, mi riferisco alle medio-piccole, che vuole raggiungere risultati, deve individuare la figura del tecnico/allenatore in grado di guidare i giovani, organizzare e programmare tutti gli allenamenti.

Andando un po' più sul tecnico, Michele Rossi parla poi del cesto multi balls e della sua utilità:

Penso [che il cesto multi balls] sia indispensabile! Tanto è vero che sto preparando i ragazzi a praticarlo fra loro, cercando di renderli autonomi, col tempo chissà scoprirò un erede o più di uno. [Il cesto è utile] Praticamente per tutto, dai colpi base, movimento delle gambe, partecipazione del corpo e legame di quello che ti ho appena elencato.

[Imparare a farlo] Secondo me dipende dalle doti, non è assolutamente facile, poi dividerei i giocatori in fasce di esperienza di gioco ed età. Per i più giovani è importante l’assoluta costanza, la cadenza, non ci deve essere nessuna variazione di tempo fra una palla e le successive, deve cadere nello stesso punto, l’aspirante giovane atleta si deve preoccupare inizialmente solo di eseguire il colpo in maniera corretta, non deve preoccuparsi di colpire la pallina in velocità come fosse una gara ma concentrarsi su come e in che modo la colpisce, con particolare attenzione al tempo di impatto sulla palla stessa. Sul palleggio, per esempio, stessa considerazione, non lancio palle particolarmente tagliate, ma osservo e correggo le cose che ti ho appena descritto. Successivamente, posizionandomi di fronte, cerco di porgere le palline il più possibile simili a quelle date dal cesto, negli allenamenti futuri sarà il giocatore ad offrirmi la possibilità di aumentare la cadenza e la velocità ed è qui che ci accorgiamo delle capacità e del talento di un eventuale giovane pongista.

Sui giocatori più esperti nell’eseguire il cesto incontriamo effettivamente altre difficoltà, la velocità unita alla precisione sono essenziali, eseguire il colpo o una serie di colpi con rapida efficacia e sicurezza consente al giocatore mentre effettua un colpo di pensare già al successivo, come durante gli schemi, solo che da cesto, per ipotesi di 100 palline, riduciamo praticamente gli errori a zero anche rispetto ad un bravo sparring. Sicurezza, precisione, prontezza a fasi successive di gioco e potenziamento degli arti sono sicuramente anche il risultato di allenamenti da cesto multi balls.

Il consiglio che posso dare, ma come in tutte le cose è iniziare per gradi, osservare attentamente mettendo ancora una volta in pratica con l’allenamento, affiancarsi ad un allenatore già competente e perché no, se non vi fosse questa possibilità, procurarsi da internet TIBHAR.MultiBalls.TableTennis.Training.h264.

Personalmente le difficoltà più grosse le ho riscontrate nel dare palle tagliate lunghe, corte poi non né parliamo, sempre ovviamente riferite alla gara. Altro scoglio, questo non so se riuscirò, è nel dare palline molto spinte in rapida sequenza, senza rimbalzo dalla mia parte del tavolo.

Il successivo aspetto tecnico su cui si sofferma Michele Rossi è quello del lavoro di gambe e dello spostamento al tavolo e di come allenare questo fondamentale.

Io adotto questi sistemi, ma non è detto siano i soli: palle molto diverse da cesto, per esempio: corta tagliata sul rovescio, lunga tagliata sull’angolo del dritto, lunga spinta in tasca o viceversa con 3^ palla sempre spinta in tasca, la 3^ palla può essere anche spinta da parte opposta. Ho bisogno di uno sparring per controllare dal lato del giocatore il suo movimento, oppure affianco due tavoli insieme per esasperare le distanze e adottare in sequenza il passo chassè, passo pivot con 3^ palla su estremo dritto. In sostanza con l’aumento delle distanze, cambio di direzione o lunghezza della palla, cercare di avere sempre la palla in prossimità del busto quando si colpisce di rovescio e sulla gamba dx quando si colpisce di dritto, dovrebbe aiutare a migliorare il movimento dei piedi, gambe e corpo. Importantissima, insieme allo spostamento dei passi la rotazione del busto-spalle e la variazione dell’angolo braccio-avambraccio. Consentono insieme rapide risposte rimanendo vicini al tavolo. Per me tutti i passi sono usati ed importanti, conseguenti alla volontà dell’avversario di mettere in difficoltà.

In conclusione di intervista Michele Rossi aggiunge un'ultima considerazione:

[...] una cosa verso la quale mi sento veramente impotente e non so come superarla è il temperamento del giovane giocatore, buoni allenamenti, voglia dichiaratamente espressa ma quando si trova in partita con l’avversario cede, la paura lo blocca rendendolo addirittura irriconoscibile rispetto al suo standard. Qui purtroppo non esiste una tecnica, forse solo il feeling che si instaura nel rapporto giocatore-allenatore può aiutare, ma è molto difficile in quanto è personalizzato, diverso da giocatore a giocatore.

L'intervista si conclude con i saluti e i ringraziamenti di rito

2013-05-19: Iscrizione Campionati Italiani 
A partire da venerdì 21 giugno 2013 e fino a domenica 30 giugno 2013 si terranno a Riva del Garda (TN) i Campionati Italiani 2013 di categoria (2^, 3^, 4^ e 5^) e i Campionati Italiani Veterani 2013.

Il T.T. Club La Spezia A.S.D. parteciperà con i suoi atleti all'evento.

Si ricorda che il termine di scadenza per le iscrizioni (da effettuarsi tramite il Comitato Regionale) è mercoledì 12 giugno 2013.

2013-05-16: Nasce www.ttclublaspezia.it 

È con immenso piacere e con orgoglio che salutiamo la nascita del sito istituzione della nostra società: T.T. Club La Spezia A.S.D..

Il sito vede la luce nella sua struttura presumibilmente definitiva, ma alquanto scarno dal punto di vista dei contenuti. Questi verranno aggiunti man mano che si andrà avanti.

Per il momento è possibile godere di varie sezioni già perfettamente funzionanti:

  • Home:
    Contiene uno slide show di fotografie che periodicamente cambieranno secondo criteri da definire;
  • Prossimi Eventi:
    Contiene un insieme di notizie/annunci che per loro natura hanno una scadenza indicata nell'annuncio stesso (per esempio l'annuncio di uno spettacolo si ritiene scaduto quando lo spettacolo ha avuto luogo; Il termine ultimo per le iscrizioni ad un torneo si ritiene scaduto quando le iscrizioni sono chiuse; ...). Un annuncio contenuto in questa sezione, uno volta scaduto, sparisce da questa sezione e, come promemoria, compare nella sezione "Notizie".
  • Notizie (questa sezione):
    Contiene l'elenco di tutti gli articoli, possibilmente firmati, che la società ritiene di dover pubblicare e a cui reputa di dover dare la necessaria visibilità. La natura di ogni articolo può essere varia. Non mancheranno, probabilmente, i commenti sugli eventi sportivi cui la società parteciperà con i suoi atleti (tornei, campionati, stages, ...), né gli annunci di iniziative portate avanti dalla società stessa.
  • Dove siamo:
    Contiene i recapiti della società e le mappe Google degli impianti sportivi utilizzati dalla società.
  • Chi siamo:
    Contiene una presentazione della società.
  • Organigramma:
    Contiene la composizione del direttivo dell'anno corrente con i recapiti telefonici ove disponibili.
  • Atleti:
    Contiene l'elenco di tutti i tesserati dell'anno corrente con un link diretto alla propria scheda nel portale della FITeT.
  • Campionati:
    Contiene informazioni circa i campionati a cui la società partecipa nell'anno corrente, nonché le squadre e la loro composizione, con link diretti al portale risultati della FITeT.
  • Rassegna Stampa:
    Contiene una selezione degli articoli a stampa pubblicati su giornali cartacei e online, sia locali sia non locali (insomma purché si parli di noi...)
  • Galleria Fotografica:
    Contiene le foto (ove disponibili) degli eventi che vedono protagonisti atleti della società (tornei, partite di campionato,...) ma anche foto storiche. Il tema comune è comunque il tennistavolo.
  • Galleria Video:
    Contiene i video (ove disponibili) degli eventi che vedono protagonisti atleti della società (tornei, partite di campionato,...). Anche in questo caso il tema comune è sempre il tennistavolo.
  • Download:
    Contiene tutto il materiale che la società ritiene di mettere a disposizione dei visitatori. Contiene inoltre, per comodità, il link alle sezioni "Download" dei siti del Comitato Regionale e della Ferderazione Nazionale.
  • Calendario:
    Contiene un calendario con vista mensile dell'attività agonistica programmata e delle scadenze da rispettare, evidenziando ognuno degli eventi tramite il linguaggio dei colori:
    • Attività nazionale
    • Attività regionale
    • Attività provinciale
    • Scadenza
  • About:
    Contiene informazioni generiche circa la versione del sito.
2013-05-16: Risultati dei C.I.G. 2013 
Dal 25 aprile al 1° maggio 2013 si sono svolti a Terni i campionati italiani giovanili edizione 2013 (i 66-esimi nella storia della manifestazione), nei quali il T.T. Club La Spezia A.S.D. è stato presente con i suoi due atleti: Giacomo Palomba (classe 2002, categoria Giovanissimi) e Edoardo Cremente (classe 1998, categoria Allievi).
Il più piccolo dei due, Giacomo Palomba, ha disputato le seguenti gare:
  • SMG: In questa gara Giacomo ha superato, come atteso, il girone di qualificazione (vince 3-1 con Mongiusti Mattias, perde 0-3 con Puppo Andrea, vince 3-1 con Moser Alex). Nel tabellone a eliminazione diretta viene fermato al primo turno (16-esimi di finale) da Giovannetti Tommaso Maria (1-3).
  • DMG (in coppia con Andrea Puppo del TT Genova): in questa gara i due portabandiera liguri superano nei 16-esimi di finale la coppia Curcio-Coco (3-0); negli ottavi di finale superano la coppia Nitti-Coletta (3-0); nei quarti di finale incappano nella coppia Cicchitti-Borsani con i quali perdono 2-3 con tanto di quinto set finito ai vantaggi (10-12). Ad un passo dal podio si infrangono quindi i sogni di questa giovane coppia che però fa ben sperare per il futuro.
Edoardo Cremente ha disputato le seguenti gare:
  • SMA: Anche Edoardo supera come da pronostico il girone di qualificazione, non senza qualche patema, battendo nell'ordine: Barbero Vincenzo (3-0); Seidenari Tommaso (3-1); Pusceddu Luigi (3-2); Loda Pietro (3-0). Nel tabellone a eliminazione diretta Edoardo passa con la X la fase dei 32-esimi. Supera nei 16-esimi Ghizzoni Bishal (3-0). Ma incappa negli ottavi di finale in un Michele Izzo in gran forma che gli infligge un secco 3-0. Accreditato della testa di serie numero 6 del torneo, ci si aspettava che Edo arrivasse almeno ai quarti di finale con qualche segreta speranza di accedere ad un posto sul podio. Il risultato finale è purtroppo deludente, anche se comunque ad Edoardo vanno fatti i migliori complimenti per una stagione giocata ad altissimo livello.
  • DMA (in coppia con Enrico Puppo del TT Genova): In questa gara, Edoardo raccoglie il suo miglior risultato dell'intera manifestazione: medaglia di bronzo. La coppia Cremente-Puppo era accreditata della testa di serie numero 2 della gara. Non nascondiamo quindi che ci si attendeva un risultato ben più prestigioso, soprattuto alla luce di quello che i due ragazzi avevano fatto vedere nel recente torneo internazionale giovanile di Linz (medaglia d'oro nella gara a squadra cadetti e medaglia d'oro nella gara di doppio cadetti).
2013-05-16: T.T. Club La Spezia A.S.D. festeggia 
Lo scorso 11 maggio 2013, dopo la vittoria per 4-1 conseguita contro l'A.S.D. Falcon di Palermo, nell'ultima giornata di campionato di serie A2, il T.T. Club La Spezia A.S.D. ha festeggiato, con una cena presso il ristorante 'La Casina Rossa', nel parco del Colombaio a La Spezia, gli ottimi risultati della stagione agonistica 2012-2013. Questi, in sintesi, i risultati raggiunti:
  • Salvataggio della squadra maggiore di A2 che ha raggiunto, con tre giornate di anticipo, l'obiettivo della salvezza. Pur essendo all'esordio in questo difficile campionato nazionale, il T.T. Club La Spezia A.S.D. ha concluso la competizione con un ottimo terzo posto semplicemente inimmaginabile all'inizio dell'avventura;
  • Promozione della squadra di C2, che ha conquistato con due giornate di anticipo, il diritto a disputare l'anno prossimo il campionato nazionale di C1;
  • Salvataggio di una delle tre squadre di D1 (TT Club La Spezia A). I destini delle altre due squadre (TT Club La Spezia B e TT Spezia 2012), ad inizio campionato, erano praticamente segnati e dicevano 'retrocessione in D2'; tuttavia alla luce dell'andamento delle varie partite, il TT Club Spezia B, grazie ai rincalzi che si sono potuti aggiungere, fino alla fine ha sperato nella possibilità di salvarsi, speranza che è sfumata solo all'ultima giornata di campionato, nella quale non è riuscita a fare i due punti necessari per il raggiungimento dell'obiettivo: peccato!;
  • Ottima esperienza per i ragazzi delle due squadre di D2 che hanno disputato un campionato onorevole che è stato, per qualcuno degli atleti coinvolti, anche fonte di grandi soddisfazioni.
2013-05-16: In memoria di Enzo La Mattina 
È con vivo piacere e con grande commozione che pubblichiamo la notizia di questo prossimo evento che ricorda il compianto Enzo La Mattina.

Il comune di Pontremoli patrocina infatti lo spettacolo "JASI INPROV REVIEW", spettacolo di musica jazz per beneficenza con ingresso a offerta in memoria di Paola Fanti, Vitaliano Balsotti e di Enzo La Mattina.

Oltre che un valido pongista, Enzo era infatti anche un valente musicista. Lo spettacolo si terrà a Pontremoli Sabato 18 maggio 2013 presso il "Teatro La Rosa" alle ore 21:00.

Ciao Vincenzo!

Inserire immagine HI
Sede sociale: Via dei Boschetti 21, 19126 La Spezia (SP)
Campo di gara: Palasport G. Mariotti - La Spezia
C.F.: 91067070119 - P.Iva: 01286640113 - codice federale FITeT: 020
Presidente: geom. Michele Bertolotti c/o Studio Bertolotti, Via dei Boschetti 21 - 19126 La Spezia (SP)
tel 0187.300291 - fax 0187.1672052 - E-mail: tennistavololaspezia@libero.it
cell: 347.7633031 (Michele Bertolotti) - 338.8873731 (Raffaele Mazziotta) - 329.5729562 (Michele Rossi)
Web Master: Marcello Cremente