Notizie Stagione 2016-2017

2017-02-09: D1/B: TT Club La Spezia - C2... siamo 

Dopo lungo - e non giustificato - silenzio (in buona compagnia per la verità...) ritorna un articolo sul nostro campionato.

Campionato che ha riservato pochi scossoni in apparenza, guardando la classifica, ma in realtà il cammino, dopo un girone di andata trionfale chiuso a punteggio pieno, è stato pieno di insidie nella tornata di ritorno che, peraltro, si deve ancora chiudere.

Ebbene si... battendo la seconda in classifica, il temibile Athletic Club per la seconda volta, abbiamo raggiunto la certezza matematica di chiudere al primo posto il campionato di serie D1/B, con relativo diritto a partecipare a quello di serie C2 nella stagione 2017/18.

Siamo partiti con formazione composta da Raffaele Mazziotta, Luca Balleri, Andrea Foce e Damiano Orlandi cui si sono aggiunti Tiziano Biggio (autore di una memorabile partita contro il Villaggio Sport Chiavari) e Sergio Perfigli (purtroppo reduce da un antipatico infortunio ad inizio stagione).

Tutti hanno dato il meglio delle loro possibilità e un ringraziamento particolare va all'ottimo acquisto Luca Balleri che ha dato quella marcia in più sia dal punto di vista tecnico che umano.

Ora sotto con le ultime partite che dobbiamo onorare al meglio per mantenere l'imbattibilità e per preparare l'anno prossimo che sarà molto più difficile.

Alla prossima.

Sergio Perfigli

2016-10-08: D1/B: TT Club La Spezia - Riepilogo 

Ciao a tutti... siamo qui a commentare una nuova stagione che va ad incominciare... per gli altri. Eh sì, perché chi vi scrive è costretto, suo malgrado, ad assistere da spettatore. Un malaugurato malanno muscolare riportato in allenamento mi costringe da un po' ad una forzata assenza dai campi da gioco...

Venendo ad argomenti più simpatici vi dirò che la mia squadra può fare benissimo a meno di me avendo riportato tre vittorie in altrettante partite nel breve volgere di una settimana... niente male no? Il roster contempla il nuovo acquisto (e che acquisto!) Luca Balleri, vecchia volpe del pongismo nazionale assieme ai vari Orlandi Damiano, Foce Andrea più il totem Mazziotta Raffaele aggiuntosi per i motivi di cui sopra.

Esordiamo fuori casa contro, a mio avviso, una delle papabili per la promozione, vale a dire il Victoria. Squadra giovane, vincitrice del campionato di serie D2 ed in piena ascesa. La partita infatti si rivela coriacea con Biddau che costringe il nostro buon Luca a dare fondo alla propria abilità per venirne a capo in quattro set tutti al limite. Quindi due punti Balleri e due Mazziotta con il buon Foce che incontra più difficoltà del previsto e cede sia con Turtur che con Funaro.

Nel corso della settimana si svolge anche il derby che vede la nostra vittoria per 5-1 con due punti (facili) di Balleri due di Mazziotta (doppio 31 con Loritto Claudio e Palomba Roberto) e uno del rientrante Orlandi (3-2 su Palomba e 1-3 con Biagioni).

La settimana piena si conclude con un roboante 6-0 (notare il crescendo...) con l'insidioso Athletic Club "A". Partita però senza storia con buona prova di Norma e Lo Bianco ma privi di terzo uomo. Punteggio pieno quindi e ora ci gustiamo la sosta che spero permetta il mio ritorno in pista.

Alla prossima.

Sergio Perfigli

2016-10-08: D2/D: TTClubSP 1 - SEGESTA NOVA 

Dopo il pareggio, con qualche recriminazione, nell'esordio a Genova di domenica scorsa oggi ospitiamo al PalaMariotti/Bertolotti i rivieraschi sestresi dell'ASD TT SEGESTA NOVA, orfani, almeno nella prima giornata della Novaresi e comunque reduci da una tranquilla vittoria casalinga per 5-1 contro i giovani del Villaggio.

Malgrado quel successo, siamo abbastanza tranquilli perché conosciamo bene, avendoli affrontati già diverse volte negli ultimi anni, i nostri avversari e sappiamo che difficilmente la vittoria oggi ci potrà sfuggire ed infatti sarà così.

Prima di arrivare al palazzetto scorgo già nella scalinata il tridente, oggi spuntato, avversario, che, come la settimana precedente si presenta con Curà, De Lucchi e Janin, mentre quando sono negli spogliatoi arrivano da Genova gli avversari della nostra squadra 2 che oggi esordirà proprio contro di loro e, come immaginavo, al posto di Ottolenghi c'è una presenza femminile: oggi tocca a Carolina Raggi mentre altre volte al suo posto probabilmente verrà schierata la più giovane, ma di ranking superiore, Olivia Maturanza.

Si prospetta quindi al tavolo di fianco al nostro una battaglia molto equilibrata, mentre invece credo che sia noi sia i nostri della D1, impegnati contemporaneamente in saletta in attesa del clou della giornata (A2 e C1) delle 18,30 al piano inferiore, affronteremo un match più tranquillo e lineare.

Ma torniamo agli incontri delle ore 16; noi recuperiamo l'esperto Menconi, assente la prima giornata che mi sostituisce e così mi accomodo in panca in attesa di entrare a risultato acquisito ed infatti il capitano Cremente ci mette poco a battere con un netto 3-0 il pur volenteroso De Lucchi, che pur essendo quello con la classifica più bassa, sarà, tra i nostri avversari, quello che esibirà il gioco ed i colpi migliori. Bravo Piero ma contro Marcello c'era poco da fare.

Subito dopo tocca a Menconi affrontare l'ostico Janin con cui lo scorso anno aveva vinto e perso entrambe le volte per 3-2 in incontri equilibratissimi; ma oggi nei primi 2 set non c'è storia, grazie forse anche all'avversario che per questa occasione decide di rispolverare la racchetta con 2 lisce e di lasciare in borsa il puntino che lo scorso anno aveva creato qualche grattacapo a Paolo. Vista la scioltezza con cui si aggiudica i primi due set Paolo si concede nel terzo set un riposino (giusto per creare un po' di patema) ma poi chiude facilmente con un'11-5 nel quarto set.

Poi è il turno di Franco Di Monda, che dopo le brucianti e dolorose sconfitte dell'esordio a Genova non vedeva l'ora di ritornare in campo, contro il suo aversario di turno Curà, per ottenere un pronto riscatto; dopo un primo set equilibrato e nervoso chiuso ai vantaggi per 13-11 nei successivi 2 parziali per l'avversario ci sono solo le briciole e il nostro compagno chiude con eloquenti 11-5 e 11-4 l'incontro per 3-0 e concludere la prima metà di incontri con lo stesso risultato.

Tocca ora a Cremente chiudere subito il discorso ed infatti per Janin, nel frattempo ritornato in campo col puntino, non c'è niente da fare, 11-3, 11-5, 11-3 in 3 set velocissimi ed il risultato è già acquisito.

Di Monda mette il quinto sigillo di giornata lasciando il primo parziale a De Lucchi (11-8) ma poi, dopo avergli preso le misure battendolo tranquillamente per 3-1.

Infine tocca anche a me [n.d.r. Bonfigli] chiudere la giornata, sostituendo Paolo, per affrontare Curà che lo scorso anno mi aveva battuto qui per 3-1 ma che stavolta, nonostante le sue famigerate perdite di tempo riesce solamente a portarmi via un set, il terzo per 12-10, ma poi deve soccombere nel quarto per 11-6 e così il match si conclude, come da pronostico, con la vittoria per 6-0 che ci consente di scavalcare in classifica gli avversari di oggi.

Ma saranno altri ben più impegnativi incontri a decidere il nostro futuro ma una cosa è sicura, quest'anno in D2, sia noi che i nostri cugini della squadra 2 lotteremo fino all'ultimo set dell'ultima giornata (... pollastro escluso?!?) per vincere il campionato.

Concludo il resoconto di questa prima parte di giornata con un plauso alla squadra 1 di D1 formata oggi da Balleri, Mazziotta e Orlandi (in attesa del rientro dell'infortunato Perfigli e della ritrovata forma del Fox) che ha rimandato a casa con un sonante 6-0 i malcapitati avversari dell'Athleti Club A che, orfani del cinese Lo Kwok ma reduci da una vittoria ed un pareggio nel derby infrasettimanale forse speravano di riuscire almeno a limitare i danni... ma quest'anno in D1 Girone B non ci sarà trippa per gatti.

Della combattutissima partita di D2 dei nostri cugini, terminata alla fine con un pronosticabile 3-3, per quel poco che son riuscito a vedere, tra un'incontro e l'altro dei nostri c'è da riferire di un'ottimo Mazzoni, futuro sindacalista del TT CLUB, che ha rifilato due sonanti 3-0 a Serra ed alla Raggi, ma spero che ce ne parlerà più dettagliatamente qualcuno che l'ha giocata e che comunque lascia tutto come prima, in attesa del derby di inizio gennaio e degli incontri di ritorno, anche se forse per la vittoria del campionato anche i genovesi del Victoria e i Golden Boys del Villaggio cercheranno di dire la loro.

Purtroppo la giornata, malgrado le ottime prestazioni di Negro Roberto e Palomba Giacomo, che producono il massimo che le rispettive formule di campionato permette loro (2 punti Negro e 3 punti Jack), si è conclusa con 2 sconfitte di misura (2-4 per la A2 e 4-5 per C1) che speriamo si trasformino presto in vittorie per permettere a questi aquilotti di spiccare il volo. A fine giornata, i pochi rimasti, tra cui naturalmente io e i miei compagni di squadra ci siamo finalmente spostati in Lanterna dove abbiamo concluso la giornata con una buona pizza in compagnia.

Ora pausa, almeno per noi, di più di un mese, che ci servirà per allenarci a dovere e farci trovare pronti quando il 12 novembre affronteremo a domicilio i Golden Boys del Villaggio che approffittando del nostro riposo ci avranno probabilmente raggiunto in classifica.

Roberto Bonfigli

2016-10-02: D2/D: TTClubSP 1 - Genova Senior P-I 

Eccoci anche quest'anno giunti finalmente al fatidico inizio dei Campionati, nazionali e regionali.

Noi, senza Menconi, integgerrimo impiegato comunale, impegnato con una processione in quel di Aulla, ma degnamente sostituito dal redivivo Di Monda Franco che torna in un campionato ufficiale dopo ben 31 anni dalla sua ultima uscita, partiamo alla volta di Genova dove, per la prima giornata del campionato di D2 girone D affronteremo l'appena retrocesso AD TT Genova Senior.

Arriviamo naturalmente in anticipo con la palestra ancora chiusa, ma dopo pochi minuti arriva il primo avversario, che fortunatamente ha la chiave della palestra, è una nostra vecchia conoscenza, Gandolfo Marco, già incontrato un paio di volte negli ultimi anni, ma non lo scorso perché militava appunto in D1.

Entriamo e cominciamo a scaldarci ed ecco la prima (brutta) notizia, si giocherà con le palle nuove, e naturalmente noi al PalaMariotti ci alleniamo ancora con quelle vecchie, e per di più ci fanno scaldare con una Donic mentre poi scopriamo che in partita si giocherà con una Andro!!!

Vabbè, dopo un buon riscaldamento e parziale visione nel tavolo a fianco di quello degli avversari, dove, oltre al già citato Gandolfo c'è il suo solito compagno di squadra Serra Giovanni ed un nuovo volto, che poi scopriremo essere Ottolenghi Stefano, proveniente dalla D3 dove lo scorso anno si era ben disimpegnato con un discreto 66%.

Scelta la X e consegnata la formazione, con Capitan Cremente numero 1, Franco numero 2 ed io 3, scopriamo che gli avversari hanno rimescolato le carte schierando il loro miglior uomo, che, almeno sulla carta, dovrebbe essere Gandolfo, come numero 3. Si parte quindi con Cremente-Serra ed è subito un incontro ad alta tensione, Marcello vince il primo ed il terzo a 9 ed ai vantaggi mentre nel secondo e nel quarto il genovese ha nettamente la meglio con due parziali di 11-5 ma fortunatamente nel quinto e decisivo set il capitano parte subito forte, cambia campo sul 5-1 e, nonostante un tentativo di rimonta di Serra chiude senza patemi sull'11-5 con un'attacco di dritto che non lascia scampo al pur bravo avversario. 1-0 per noi.

Ora tocca a me [n.d.r. Bonfigli Roberto] affrontare lo sconosciuto Ottolenghi, ma dopo una partenza di primo set equilibrata e malgrado diversi errori con attacchi precipitosi riesco a chiudere sull'11-7, e poi negli altri 2 set non c'è proprio storia, l'avversario si demoralizza e sbaglia sempre di più, soprattutto anche in risposta al servizio e porto a casa il secondo punto con un facile 3-0.

Ora tocca a Di Monda affrontare il loro numero 1, Marco Gandolfo, e non è un'esordio facile anche perché nel primo set Franco sbaglia tantissimo, nel secondo parte decisamente male e nonostante un tentativo di rimonta si ritrova sotto di 2 set (11-4, 11-8), poi pian piano alza il livello del suo gioco, comincia a sbagliare decisamente di meno e porta a casa il terzo set (11-7), il quarto è forse il più bello di tutti, punto a punto si arriva al match-point per il genovese ma Franco lo annulla ed alla fine pareggia i conti chiudendo il set sul 12-10. A questo punto forse un calo di tensione ed in un'attimo all'inizio del quinto Franco si ritrova 1-5 al cambio campo, prova a recuperare punto su punto, sembra farcela ma poi un paio di errori di troppo consegnano a Gandolfo il punto del 1-2!!!!!!

A questo punto, col pareggio già acquisito tocca a Franco completare l'opera contro l'ostico Serra ed infatti il primo set fila via liscio e si conclude con un perentorio 11-4 per il nostro portacolori ma nei 2 successivi set qualcosa si inceppa e Franco, come nei primi 2 set contro Gandolfo, torna a sbagliare troppo e consegna all'avversario il vantaggio di 2-1 (11-8, 11-7) ma poi nel quarto set, che si dimostra il più emozionante della partita, Franco combatte punto su punto e, malgrado qualche errore di troppo annulla un match-point sul 9-10 e poi si aggiudica il set 12-10 dopo uno scambio prolungato concluso con un diritto vincente. Si decide tutto al quinto set e purtroppo Franco parte subito male con un paio di errori e si va al cambio campo con Serra avanti 5-1, poi sul 3-8 il nostro capitano chiama il time-out e dopo la ripresa del gioco la rimonta che lo porta sul 9-10 e sono a questo punto i padroni di casa a chiamare il time-out. Si riprende con Serra al servizio ma Franco pareggia subito e si porta sul 11-10 in suo favore a rispondere con un match-point a disposizione, ma il genovese è bravo e dopo aver annullato il match-point chiude con due punti consecutivi sul 13-11 e riporta sul 2-3 la loro squadra.

Purtroppo nel sesto incontro non c'è quasi storia, dopo un primo set dominato da Gandolfo, che senza fare niente di che se lo aggiudica facilmente per 11-2 soprattutto approfittando dei miei numerosi errori, mentre nei successivi 2 set le cose vanno un po' meglio ma il gap che c'è tra me e lui, soprattutto a livello di strategia di gioco ma anche nella varietà di colpi porta alla sconfitta per 3-0 (11-8 11-7) e quindi al pareggio finale per 3-3.

Poteva sicuramente andare meglio, ma per ora ci accontentiamo di questo punto e sono certo che nel girone di ritorno le cose andranno diversamente perché, contro i soliti 2 avversari, le 2 sconfitte di misura di Franco si trasformeranno in 2 vittorie perché la voglia di riscatto del nostro atleta, oggi troppo falloso e nervoso rispetto a come siamo abituati a vederlo in allenamento in settimana, lo porterà a concentrarsi ancora di più sui minimi particolari e poi le altre 5 giornate che si giocheranno da qui al 21 gennaio serviranno ad acquisire la necessaria esperienza di campionato che giocoforza dopo più di 30 anni di assenza dai campi di gioco non si può ritrovare alla prima occasione.

Roberto Bonfigli

Inserire immagine HI
Sede sociale: Via dei Boschetti 21, 19126 La Spezia (SP)
Campo di gara: Palasport G. Mariotti - La Spezia
C.F.: 91067070119 - P.Iva: 01286640113 - codice federale FITeT: 020
Presidente: geom. Michele Bertolotti c/o Studio Bertolotti, Via dei Boschetti 21 - 19126 La Spezia (SP)
tel 0187.300291 - fax 0187.1672052 - E-mail: tennistavololaspezia@libero.it
cell: 347.7633031 (Michele Bertolotti) - 338.8873731 (Raffaele Mazziotta) - 329.5729562 (Michele Rossi)
Web Master: Marcello Cremente